I quattro anni, che sono passati dal precedente congresso, sono stati fortemente condizionati dalla crisi economica, la quale ha avuto come effetto caratterizzante la chiusura di molte aziende con la conseguente perdita di posti di lavoro.

Inoltre la spending review ha ridotto in maniera consistente le risorse che gli enti pubblici destinavano ai servizi in appalto, producendo un forte taglio delle ore lavorative e la conseguente riduzione dei salari.
Il contesto nazionale si riflette, in ritardo, ma con le stesse conseguenze, anche sulla nostra Provincia.
Per il prossimo mandato congressuale la Filcams / Lhfd si deve porre pochi punti programmatici ma realizzabili.
Partendo dal Commercio Filcams / Lhfd continua a ribadire il proprio dissenso alle liberalizzazioni indiscriminate apportate dal Governo Monti. Si propone di rilanciare e allo stesso tempo di essere più partecipe e presente nell'Alleanza per la Domenica libera per trasmettere sempre più all'opinione pubblica e alla politica che il lavoro domenicale non ha creato né occupazione né maggiori profitti da ridistribuire.
Ma, cosa ancora più importante, la categoria deve essere in grado, possibilmente unitariamente, di mettere in atto azioni e pressioni affinché la titolarità in materia torni di competenza dei Comuni, delle Regioni e delle Province.

Leggi tutto...

NOTA! Il nostro sito usa i cookie per poterti offrire una migliore esperienza di navigazione. I cookie che usiamo ci permettono di conteggiare le visite in modo anonimo e non ci permettono in alcun modo di identificarti direttamente.

Clicca su APPROVO per chiudere questa informativa, oppure approfondisci leggendo la Cookie policy completa.

Approvo